martedì 6 settembre 2011

Google Alert: monitorare e ricevere avvisi sui nuovi contenuti

 

Google Alert è un servizio tanto utile quanto probabilmente sconosciuto ai più. Nonostante, il suo "padre", sia addirittura Google!

Con questo semplicissimo strumento, è possibile monitorare il web, alla ricerca di nuove notizie sempre fresche su di un determinato argomento, e ricevere avvisi (alert) non appena si presentano on line e vengono "digerite" dai motori di ricerca.
Una risorsa perciò utilissima, e direi indispensabile, per quanti sul web ci lavorano, anche in maniera non professionale come può esserlo un blogger.
 
Mettiamo ad esempio di essere proprietari di un blog che si occupa del fai da te. Immaginate il tempo necessario per cercare spunti, idee, notizie su questo argomento! Sì, è vero, esistono anche strumenti come i feed rss, o applicazioni online con le quali eseguire ricerche mirate sui social network, come Twitter e Facebook.
Ma spesso tutto questo può non essere sufficiente. È qui che entra allora in gioco Google Alert.
Grazie a questo servizio, impostato a  dovere, verremo avvisati (via mail o via feed)  ogni volta che tra i risultati di ricerca su Google compaiono nuovi contenuti in base a parole chiave da noi indicate.
Vediamo i passi principali da compiere per utilizzare queso, peraltro semplicissimo, strumento.
 
Per prima cosa raggiungiamo la pagina ufficiale di Google Alert. Ovviamente, come per qualsiasi altro servizio del Gigante di Mountain View, dovremo avere un account con Google. Una semplice casella su Gmail può bastare.
Bene, a questo punto cominciamo ad impostare  Google Alert secondo le nostre preferenze.
La pagina che ci apparirà di fronte sarà più o meno come quella mostrata sotto.
In alto inseriamo la chiave di ricerca che intendiamo monitorare (nel nostro esempio potrebbe essere 'fai da te'). Poi, andiamo a personalizzare le quattro impostazioni presenti: 'Tipo', 'Frequenza', 'Volume' e 'Invio Tramite'.

 

 

  • Tipo: Qui dovremo scegliere dove dovrà cercare Google: se nelle news, tra le immagini, i video, o nelle discussioni, oppure se cercare tutto indistintamente;
  • Frequenza: questo campo serve per indicare quando Google ci dovrà avvisare su nuovi contenuti: se occasionalmente, se una volta al giorno, o se una volta a settimana;
  • Volume: con questa impostazione indichiamo a Google di avvisarci solo con i migliori risultati, quelli più pertinenti ed interessanti quindi, oppure se con tutti i risultati;
  • Invio Tramite: con questa ultima impostazione, scegliamo la modalità di notifica: se via mail, o via feed rss.

Bene, ora che abbiamo impostato tutto a "modino", clicchiamo su 'Crea Avviso', e attendiamo che Google lavori per noi, comunicandoci continuamente, come un messagero di notizie fresche, tutte le news pertinenti la nostra ricerca.
Ovviamente, potremo creare quanti alert vogliamo, modificarne le impostazioni, oppure eliminarli se li riteniamo non più utili.
Vi consiglio di fare qualche prova, per apprezzarne l'utilità e per individuare le impostazioni che meglio si confanno ai vostri interessi.

Se l'articolo ti è piaciuto, registrati gratis alla newsletter , e riceverai comodamente ogni giorno sulla tua casella di posta elettronica i nuovi articoli del blog. O se preferisci, iscriviti al feed , per mantenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti ! Per sapere cosa sia un feed rss, clicca qui!


2 commenti :

  1. Chiara, semplice ed utile guida.
    Grazie Andrea ! Ciao :)

    RispondiElimina
  2. Di niente. Grazie a te per il commento!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails